incontri

Decoloniare l'urbanistica

presentazione del libro

06OTT 2022

—————

urban lab
piazza palazzo di città 8f
torino

ore 18
ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

prenota un posto

Antonio Di Campli e Camillo Boano, curatori del libro, provano a mettere in discussione la prospettiva consolidata del progetto urbanistico e architettonico occidentale, oggi spesso definito da nuovi miti rivolti alla costruzione di un futuro compassionevole e di coesistenza. Un tentativo di ripensare il progetto dello spazio nella sua dimensione intima, relazionale, riparativa tra soggetti, collettivi, forme di vita differenti.

Ne discutiamo con loro ripercorrendo strategie e progetti raccontati a più voci nel volume pubblicato recentemente da LetteraVentidue.

L’incontro è realizzato nell’ambito del programma “Natura in città”.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Prenota un posto

 
Antonio Di Campli è ricercatore in Urbanistica presso il Politecnico di Torino. Ha insegnato in varie scuole di architettura tra Italia, Svizzera, Colombia ed Ecuador. I suoi interessi di ricerca si trovano all’intersezione tra studi urbani, progettazione urbanistica e scienze sociali e riguardano la questione della ‘coesistenza tra differenze’, del conflitto e interazione tra più ecologie, pratiche dell’abitare e di produzione spaziale.
Camillo Boano è Professore Ordinario di Progettazione Architettonica ed Urbana presso il Politecnico di Torino e Full Professor of Urban Design and Critical Theory presso UCL, University College London, UK dove insegna e fa ricerca. È Co-Director del UCL Urban Laboratory. Si occupa di teoria critica e progetto lavorando ad una serie di ricerche in America Latina, Asia, Medio Oriente alla scala urbana. Ha pubblicato con editori Italiani e stranieri. Tra gli altri è autore di The Ethics of a Potential Urbanism: Critical Encounters Between Giorgio Agamben and Architecture (2017).

 

a cura di

contenuti collegati