mostre

La città
sospesa

9 marzo - 3 maggio 2020

23ott 2020
23gen 2021

—————

INGRESSO LIBERO
piazza palazzo 
di città 8F
dal martedì al venerdì
12 – 18
sabato 10-18

I quasi due, lunghissimi, mesi di lockdown che hanno chiuso tutta l’Italia sono stati un’occasione unica per vedere le città e i loro spazi con occhi nuovi, in un momento inaspettatamente sospeso che ha quasi negato uno dei sensi più profondi del loro essere.

Le foto di Fabio Oggero propongono un ripensamento del rapporto con lo spazio urbano torinese e il tempo: uno spazio “svuotato” e un tempo “sospeso”. I tempi del lockdown hanno permesso di rendere Torino il soggetto di un grande scatto fotografico totalmente inedito, dai tempi di esposizione straordinariamente dilatati. Queste condizioni eccezionali hanno consentito di restituire una visione lenta e un lavoro di documentazione inedito e meditato, concentrato su uno spazio urbano cristallizzato e quasi immutabile. Raramente Torino ha potuto essere raccontata attraverso un’assenza così totale e diffusa che non è mero vuoto, ma consente di costruire un nuovo racconto urbano.

Una selezione di fotografie dallo stesso progetto, ma con maggior attenzione agli aspetti fotografici e tecnici, sono esposte anche al Centro di Fotografia Phos (via Giambattista Vico 1, Torino).

Un progetto di Urban Lab in collaborazione con Phos

un progetto di

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email