progetti

Conexus

promuovere una cultura europea della sostenibilità ambientale e della resilienza urbana attraverso nature based solutions

 PROGETTO EUROPEO

sito

social

Urban Lab, insieme alla Città di Torino, è partner del progetto europeo CONEXUS – Urban ecosystem renewal in EU and CELAC cities, finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Horizon 2020, e volto a promuovere una cultura europea della sostenibilità ambientale urbana attraverso l’utilizzo e la diffusione di Nature Based Solutions – soluzioni basate o ispirate alla natura – per affrontare le sfide del cambiamento climatico e migliorare la resilienza delle nostre città. 

Tetti, pareti e aree verdi, boschi urbani, sistemi di gestione delle acque piovane, agricoltura urbana, sono solo alcuni degli esempi concreti di Nature Based Solutions. Perché queste soluzioni naturali sono sempre più importanti per le città? Le risposte sono tante: le NBS migliorano la qualità dell’aria (intercettando polveri e altri inquinanti atmosferici), regolano il microclima urbano, contribuiscono al contenimento delle isole di calore in città, regolano i flussi idrici meteorici, forniscono opportunità di svago/ricreazione, migliorano la qualità della vita, conservano la biodiversità, sono in grado di assorbire i gas climalteranti e molto altro ancora.

La sperimentazione torinese di Conexus si sviluppa attraverso la costruzione di un percorso di sensibilizzazione, animazione territoriale e comunicazione nel quartiere Valdocco sui temi della sostenibilità ambientale e in particolare sui benefici che le soluzioni basate sulla natura sono in grado di portare ai contesti urbani. Proprio il quartiere Valdocco, con il progetto Valdocco Vivibile, è interessato da interventi di riqualificazione ambientale attuati con un approccio multidisciplinare e volti a trasformare parte del quartiere attraverso soluzioni basate sulla natura.

Urban Lab sta coordinando le attività di animazione e comunicazione territoriale nel quartiere Valdocco, attraverso il Life Lab Valdocco Vivibile insieme alla Città di Torino, suo socio fondatore. Sono in corso le attività che coinvolgono gli stakeholder del quartiere, con specifico riferimento agli istituti scolastici (scuole secondarie di primo e secondo grado). L’obiettivo è quello di mettere a sistema le realtà del territorio, così che possano dialogare e co-progettare un percorso comunicativo, informativo e di sensibilizzazione su Valdocco Vivibile, in particolare in relazione ai contributi che porterà per contrastare il cambiamento climatico. Saranno dunque gli studenti e i giovani del quartiere i veri protagonisti del progetto!

IL PROGETTO

budget complessivo di progetto

6 203 619,25 €

programma di finanziamento

Horizon 2020

coordinatore

Università di Sheffield

partner

Sveriges Lantbruksuniversitet, Oppla Eeig, Iclei European Secretariat Gmbh, Pontificia Universidad Javeriana, Universita’ degli Studi di Firenze, Instituto Alexander Von Humboldt, Camara Municipal de Lisboa, Instituto de Ciencias Sociais – Universidade de Lisboa, Universidad de Chile, Technische Universitaet Muenchen, Universidade de Sao Paulo, Consejo Nacional de Investigaciones Cientificas Y Tecnicas (Conicet), Facultad de Arquitectura, Diseno Y Urbanismo – Universidad de Buenos Aires, European Urban Knowledge Network – European Grouping of Territorial Cooperation (Eukn Egtc), Living Cities Stockholm Ab, Wageningen University, Barcelona Regional Agencia Metropolitana de Desenvolupament Urbanistici – D. Infrastructures Sa, Centro de Investigacion Ecologica y Aplicaciones Forestales, Buenos Aires City Government, Food and Agriculture Organization of the United Nations, Grupo Verde Ltda Co, Universidad Mayor, Universidad de Santiago de Compostela, Alcadia Mayor de Bogotà D.C., Industrial Software Srl, Gobierno Regional Metropolitano Santiago, Municipalidad de General San Martin, Prefeitura do Municipio de Sao Paulo, Comune di Torino, Periferia Territorios Vivos Sac, Min. For Climate Protection, Environment, Agriculture, Nature Conservation & Consumer Protection Of The State Of North Rhine-Westphalia.

durata

48 mesi (settembre 2020 – agosto 2024)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email